Segui carpizeronove su

Blogger Facebook FriendFeed Twitter

I Form di Carpizeronove

Le Petizioni di Carpizeronove

Si parla di...

Aggiornamenti via mail

Scrivi il tuo indirizzo mail:

Delivered by FeedBurner

Chi cerca Carpi cerca...

Si è verificato un errore nel gadget
Si è verificato un errore nel gadget
venerdì 18 giugno 2010
Il segretario Masini ‘illegale’ dopo le elezioni. E’ stato incaricato solo ora

L’Unione Terre d’argine al centro di un mistero circa la regolarità degli atti emessi finora.
I dubbi riguardano il segretario generale dell’ente: finora tutti gli atti sono stati firmati da Giorgio Masini, segretario del Comune di Carpi, ma solo con una delibera di pochi giorni fa è stata ufficializzata l’estensione della sua carica alla segreteria dell’Unione.
Ma procediamo con ordine, cercando di capire come si è arrivati a questa situazione: il primo atto di giunta della neocostituita Unione Terre d’argine (e siamo nel maggio del 2006) è stato il conferimento di alcune cariche dirigenziali, tra cui quella del segretario generale che fu individuato dal presidente dell’ente proprio nella persona di Masini, segretario di Carpi dal 2002.
Nella stessa seduta, la giunta sottolineò l’opportunità che gli incarichi potessero avere durata fino a quattro mesi dopo la scadenza del mandato amministrativo dei sindaci previsto per la primavera del 2009, data delle elezioni.
Nel dicembre del 2008 fu istituita la ‘segreteria convenzionata’ tra i comuni, che prevedeva l’incarico a Masini e la ripartizione proporzionale dei costi del servizio.
Quindi, Campogalliano, Novi e Soliera avrebbero dovuto corrispondere una somma, un rimborso spese, a Carpi.
Il condizionale è d’obbligo, perché è solo pochi giorni fa, il 14 giugno 2010, che viene approvata la bozza di convenzione per la segreteria convenzionata.
Finora Carpi non ha avuto nulla, ma ciò che è più grave è che a partire dalla nuova legislatura, nessun atto riconferiva la carica di segretario dell’Unione a Giorgio Masini.
Che però ha continuato a firmare gli atti e le delibere: come sono da considerare queste pratiche al fine della validità e legalità amministrativa?

Daniele Franda

Verso il Comune unico?

Sono tanti gli indizi che portano a pensare che l’Unione stia andando verso il Comune unico.
Il tutto a favore di Carpi ovviamente, che la fa da padrone nella tornata di affidamenti di funzioni di direzione e supporto dell’Unione appena effettuata.
Palazzo Scacchetti farà doppio lavoro per protocollo ed atti amministrativi, programmazione e gestione finanziaria, controllo di gestione, economato, sistema informativo, comunicazione, programmazione e gestione del personale, medicina del lavoro, gestione della sicurezza sui posti di lavoro, attività connesse agli organi istituzionali, appalti e contratti, programmazione, progettazione e realizzazione di lavori ed opere, funzione dirigenziale relativa al centro di educazione ambientale, all’ufficio VIA (valutazione impatto ambientale),all’ufficio di piano, e tanti, tanti, altri.

0 commenti:

Posta un commento

I commenti ritenuti offensivi saranno rimossi.

Generatore automatico di risposte della Giunta


Ricaricare la pagina per avere una risposta diversa.
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

News in rete

AVVERTENZA: Le notizie raccolte in questo riquadro (e nella pagina a cui rimanda) sono estrapolate dalla rete in modo automatico utilizzando diverse chiavi di ricerca. Non tutte le notizie sono coerenti con l'argomento e non tutte sono recenti.

Cerca

I Blog dei Politici

Terre d'argine

Si è verificato un errore nel gadget

Lettori fissi