Segui carpizeronove su

Blogger Facebook FriendFeed Twitter

I Form di Carpizeronove

Le Petizioni di Carpizeronove

Si parla di...

Aggiornamenti via mail

Scrivi il tuo indirizzo mail:

Delivered by FeedBurner

Chi cerca Carpi cerca...

Si è verificato un errore nel gadget
Si è verificato un errore nel gadget
lunedì 17 gennaio 2011
Nota stampa:

*CC 13/1/2011: BOTTA E RISPOSTA SU VIA DELL'INDUSTRIA*


 Il resoconto della seduta del Consiglio comunale/2

_ _

Nel corso della seduta del Consiglio comunale di Carpi di giovedì 13 gennaio la consigliera del PdL Giuseppina Baggio ha presentato un'interrogazione per chiedere conto all'amministrazione comunale dello stato di trascuratezza del manto stradale di via dell'Industria, "visto che l'ente locale è ritenuto responsabile dei danni eventuali a cose o persone se causati dalla mancata manutenzione delle strade di sua competenza e la spesa per eventuali contenziosi e risarcimenti – ha detto - potrebbe essere di fatto evitata con atti di manutenzione ordinaria. Il Comune è a conoscenza di ciò? Quando e in quanto tempo si provvederà a sistemare la strada, con quali costi?".

Ha risposta a Baggio l'assessore ai Lavori pubblici Carmelo Alberto D'Addese spiegando come via dell'Industria "sia uno degli assi più importanti della rete viaria del territorio. Attualmente il manto superficiale presenta numerosi ammaloramenti che hanno costretto più volte il personale del Servizio Manutenzione Strade a 'riprendere' le buche. Le ragioni per le quali il manto superficiale risulta in precarie condizioni sono diverse: via dell'Industria è un'arteria soggetta al traffico dei mezzi pesanti, sia in uscita che in entrata dall'Autostrada del Brennero e la maggior parte di essi destinati alla zona industriale; il fondo stradale progettato negli anni '80 non è ormai più idoneo a sostenere i pesi che transitano attualmente; gli inverni scorsi con le loro abbondanti precipitazioni nevose hanno costretto a spargere notevoli quantità di sale che se da un lato rendono la circolazione più sicura, dall'altro con il proprio effetto corrosivo hanno contribuito a danneggiare l'asfalto, inoltre le successive piogge hanno causato lo sgretolamento del manto e la formazione delle buche. Per quanto riguarda la manutenzione occorrerà operare in due fasi: continuare ad eseguire interventi di manutenzione ordinaria mediante il ripristino degli ammaloramenti e delle buche che periodicamente si formano con il personale del Servizio Manutenzione Strade; prevedere un intervento di manutenzione straordinaria finalizzato a rifare completamente il manto. Per quanto riguarda i costi saranno necessari circa 380.000 euro + Iva per operare su una superficie di circa 30.000 mq. Nel corso dell'anno corrente saranno valutati gli interventi possibili tenendo in considerazione la disponibilità economica e le condizioni delle altre importanti arterie stradali".

Baggio in sede di controreplica ha sottolineato positivamente quanto affermato dall'assessore rispetto a tempi e costi dell'intervento previsto.


Giovanni Medici
Ufficio stampa Comune di Carpi
telefono 059 649780

2 commenti:

Longino ha detto...

Gentile signora Baggio, non ha chiesto all'Assessore D'Addese di informarsi come fanno in Germania, e nei paesi nordici con l'inverno molto più freddo e piovoso del nostro con le strade? Qui da noi, un asfalto non dura un inverno! I soldi mi sembrano tanti, ma il lavoro chi lo valuta? Sempre a piangere? Ma il disagio l'abbiamo noi cittadini.

Anonimo ha detto...

Se l'asfalto dura meno, chi fa la manutenzione dura di più

Posta un commento

I commenti ritenuti offensivi saranno rimossi.

Generatore automatico di risposte della Giunta


Ricaricare la pagina per avere una risposta diversa.
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

News in rete

AVVERTENZA: Le notizie raccolte in questo riquadro (e nella pagina a cui rimanda) sono estrapolate dalla rete in modo automatico utilizzando diverse chiavi di ricerca. Non tutte le notizie sono coerenti con l'argomento e non tutte sono recenti.

Cerca

I Blog dei Politici

Terre d'argine

Si è verificato un errore nel gadget

Lettori fissi