Segui carpizeronove su

Blogger Facebook FriendFeed Twitter

I Form di Carpizeronove

Le Petizioni di Carpizeronove

Si parla di...

Aggiornamenti via mail

Scrivi il tuo indirizzo mail:

Delivered by FeedBurner

Chi cerca Carpi cerca...

Si è verificato un errore nel gadget
Si è verificato un errore nel gadget
venerdì 6 agosto 2010
Dalle Ave apre al comitato: «Ragioniamo insieme su quell’area»

Da oggi il Parco Lama, il sogno di oltre 2500 carpigiani che fanno parte del comitato, ha un nuovo e potente ‘alleato’: è il Partito democratico, che proprio ieri ha manifestato un’insperata, ma tanto attesa, apertura nei confronti del progetto che sta appassionando la città.
E’ stato il segretario cittadino del Pd, Davide Dalle Ave, a dare l’importante sterzata: «Sulla proposta del Parco Lama, ubicato nella zona est di Carpi, è giusto mettere in campo uno studio di fattibilità.
Per valutare insieme come far diventare quella zona un polmone verde della città».
Il positivo possibilismo di Dalle Ave si limita però alle prime righe, lasciando subito dopo il posto a dubbi e incertezze: «Che costi avrebbe espropriare l’area indicata, di circa 1 milione e 200mila mq? Che costi avrebbe la sua realizzazione? E la sua manutenzione? Queste sono domande legittime che chiederemo all’amministrazione, e solo dopo potremo dire se il parco si potrà fare o non fare..».
«Domande legittime»: certo, ma è evidente la differenza di ‘linguaggio’ sul piano del ragionamento tra il Pd e il comitato.
Lo spiega bene il ‘papà’ del Parco Lama, Maurizio Marinelli: «Le dichiarazioni di Dalle Ave sono un buon segno - commenta l’editore carpigiano -.
Significa che anche il Pd ritiene interessante la proposta di destinare ad area verde, non costruita e protetta da future speculazioni edilizie, l’area che noi abbiamo indicato con il nome Parco Lama.
Ci dispiace invece che le prime domande siano relative ai costi di espropri (da nessuno invocati) e che si parli di realizzazione e manutenzione.
Alla realizzazione basta la natura e i contadini che coltivano le loro terre, e per quanto riguarda la manutenzione direi proprio che sia prematuro occuparsene».
Ad ogni modo l’avvicinamento del partito di maggioranza spazza via la netta chiusura espressa qualche mese fa dall’assessore all’ambiente Simone Tosi: «Le priorità che l’amministrazione ha avuto anche dal mandato degli elettori sono quelle di dotare questa città di un bosco» aveva affermato a maggio l’assessore, dando di fatto un benservito al comitato del Parco che si era costituito qualche giorno prima.
«Il Pd è convinto che si possa cominciare a ragionare fattivamente su quell’area - è invece la posizione odierna della maggioranza - ed individuare modalità future per riservare buona parte di quella zona (pensiamo ai 900mila mq oggi a destinazione agricola e con vincolo storico paesaggistico) a verde urbano, facendone un polmone della Carpi del futuro, individuando modalità affinché possa essere usufruita da tutti i carpigiani.
Partiremo già da questo autunno con una riflessione su questo tema, cercando di raccogliere idee e contributi che portino alla concretizzazione del progetto, e presenteremo una richiesta di studio di fattibilità in consiglio comunale».
Oggi è e dev’essere un giorno di soddisfazione per i tanti iscritti al gruppo del Lama: le polemiche, i dubbi e i dibattiti sono rimandati a settembre, quando la discussione in merito dovrà essere inserito in un contesto prioritario.

Daniele Franda

«Bene il ripensamento, ma la strada è lunga»
Da ApC ai grillini, le opposizioni sono scettiche

Nel giorno dell’apertura del Pd nei confronti del progetto Parco Lama, sono diverse le reazioni che si levano dai banchi delle opposizioni.
E non sono proprio del tutto entusiastiche.
«Facciamo finta - commenta Lorenzo Paluan di Rifondazione Comunista e Carpi a 5 stelle (a destra) -, di prendere il comunicato a firma Dalle Ave come l’annuncio di un ripensamento.
Che però non c’è, dato che partire sulla questione della tutela del territorio oltreferrovia, ponendo dal costo degli espropri, significa semplicemente voler affossare da subito ogni possibilità».
Giliola Pivetti, capogruppo di Alleanza per Carpi (a sinistra), pur riconoscendo la buona volontà, considera la dichiarazione «figlia di una filosofia antica.
La maggioranza non ha ancora capito bene di cosa intendiamo con Parco Lama se parla di manutenzione ed espropri.
Invito dunque ora il comitato a esporre chiaramente i termini del progetto a settembre.
A quel punto si conosceranno le reali intenzioni del partito», e si capirà il vero significato delle dichiarazioni di Dalle Ave.

(da.fra.)

(fonte: ModenaQui)

1 commenti:

Lorenzo Paluan ha detto...

Purtroppo avendo scritto il comunicato di getto durante una delle mie trasferte in treno, l'ho inviato con alcuni refusi, per i quali mi scuso con i giornalisti che lo hanno ripreso e i lettori.
La versione corretta (nei limiti delle mie facoltà linguistiche) la trovate sul mio blog.

Posta un commento

I commenti ritenuti offensivi saranno rimossi.

Generatore automatico di risposte della Giunta


Ricaricare la pagina per avere una risposta diversa.
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

News in rete

AVVERTENZA: Le notizie raccolte in questo riquadro (e nella pagina a cui rimanda) sono estrapolate dalla rete in modo automatico utilizzando diverse chiavi di ricerca. Non tutte le notizie sono coerenti con l'argomento e non tutte sono recenti.

Cerca

I Blog dei Politici

Terre d'argine

Si è verificato un errore nel gadget

Lettori fissi