Segui carpizeronove su

Blogger Facebook FriendFeed Twitter

I Form di Carpizeronove

Le Petizioni di Carpizeronove

Si parla di...

Aggiornamenti via mail

Scrivi il tuo indirizzo mail:

Delivered by FeedBurner

Chi cerca Carpi cerca...

Si è verificato un errore nel gadget
Si è verificato un errore nel gadget
martedì 5 aprile 2011

Ricevo e pubblico

Bilancio 2010: 900.000€ di avanzo: il Comune taglia il lavoro e mette i soldi da parte.

Lunedì sono stati presentati i dati consuntivi del bilancio 2010 del Comune di Carpi. Dopo due anni  di tagli, che hanno colpito soprattutto il personale dipendente e i lavoratori in appalto, il risultato è che a consuntivo il Comune di Carpi si ritrova con un avanz0 di 900.000€.

Soldi che potevano essere spesi per un piano straordinario di efficientamento energetico degli edifici comunali, che avrebbe prodotto risparmi sulla spesa corrente senza dover ridurre lo stipendio dei lavoratori della Loria, o che potevano essere investiti direttamente nella produzione di energia fotovoltaica, generando un flusso di cassa positivo che ci avrebbe magari anche semplificato la vita con il patto di stabilità, o che potevano andare ad integrare il Fondo Sociale per l'Affitto, che ha visto erogare contributi da elemosina da 100 euro a chi paga migliaia di euro di affitto all'anno e non arriva alla fine del mese.

E invece, si mettono da parte, cosa anche saggia entro certi limiti, se non fosse che la maggior parte di quei soldi che si mettono da parte, sono legati agli esiti incerti delle cause per esprorpii e maggiori costi per le faraoniche opere di viabilità come il cavalcavia di Fossoli.
Secondo noi a Carpi, c'è "qualcosa che tocca", come dicevano i nostri vecchi.

--
Lorenzo Paluan
Gruppo Consiliare
Lista Civica Carpi a 5 Stelle beppegrillo.it
Partito della Rifondazione Comunista

36 commenti:

Anonimo ha detto...

E' un pò tirata per i capelli come polemica o sono io che ho troppo poco spirito critico?

toratora ha detto...

L’amministrazione colpevole di generare avanzi di bilancio… il fotovoltaico che genera flussi di cassa tali da salvare posti di lavoro, sbloccare il patto di stabilita’ e pagare affitti… il cavalcavia di Fossoli che diventa un’opera faraonica… siamo alla fiera dell’assurdo!
Chissa’ come la pensano a Parma, che dopo 12 anni di governo di centrodestra si ritrovano una montagna di debiti che pare addirittura ammontare all’astronomica cifra (se considerata la dimensione della citta’) di 700 milioni di euro!
Se poi andiamo ad analizzare come aveva fatto il centrodestra ad espugnare la citta’ ducale nel ’98 scopriamo che, toh, il centrosinistra si era spaccato per mano di una lista civica dura e pura che sicuramente al sig. Paluan piaceva tanto.
Qualcosa che tocca qua c’e’, sono i carpigiani che fanno gli scongiuri!

Anonimo ha detto...

beh meno male..una bella notizia.... si vede che non siamo a Catania...

Davide Boldrin ha detto...

Bhè, quel cà tàcca, ghè seimper da tòt al bàndì, va là ... ( PERLA DI SAGGEZZA CON SCONTO DEL 90 % )..

Il Mago Buldrinì.

Anonimo ha detto...

Toratora: poco abituato alla democrazia. Più avvezzo all'assolutismo dello stato di polizia prussiano in salsa castrista. Sessant'anni della stessa gente provocano danni. Anche a Carpi.

Lorenzo Paluan ha detto...

Allora vediamo un po’:
Nel 2010 non sono stati rinnovati appalti, nel 2011 si riducono ore lavorative a lavoratori che già sono con stipendi ridotti.
Risparmio previsto dalla chiusura del lunedì alla Loria: 25.000€

E’ un problema? Si giustifica una cosa del genere davanti ad un avanzo di gestione di 900.000 euro costituito in gran parte da risparmi sul lavoro dipendente del comune (blocco dei contratti e del turn over voluto dalla legge finanziaria) e di lavoratori in appalto (decisione voluta da questa giunta)?

Evidentemente, per questa amministrazione si giustifica.
Per noi (e forse per i lavoratori della Loria e per quelli degli appalti tagliati nel 2010, per cifre ben al di sotto dei 100.000€, forse no, ma è giusto una mia opinione).

E allora, sempre dando erroneamente per scontato che la difesa dei redditi da lavoro dovrebbe essere un obiettivo rilevante per un’amministrazione di centrosinistra, proviamo a trovare soluzioni alternative.
Un impianto fotovoltaico da 250kwp, costo circa 1 milione ammortizzabile in 20 anni di conto energia con una capacità di generare reddito di circa il doppio (circa 100.000€ all’anno, un flusso di cassa positivo che, ebbene sì, avrebbe consentito di aumentare la capacità di cassa del comune e produrre risorse aggiuntive più che sufficienti ad evitare quel taglio.
Proposta bocciata a inizio anno, risorta sottoforma di investimento dell’unione a fine anno con dimensioni moltiplicate per 16.
Ad aprile dell’anno dopo quanti kwp di picco sono installati?
Nel mentre il governo ha ben pensato di ammazzare il settore e ora non sapremo che fine faranno queste opportunità (che Carpi non ha colto per ben sei anni consecutivi).

Sul cavalcavia di Fossoli ci sono opinioni diverse in merito a priorità e dimensioni finali (e relativi costi), oltre che sull’efficacia nello spostare flussi di traffico, che non si sono verificati (e per questo motivo si propone la messa a senso unico delle Remesina).
Con il seguente corollario: le modalità di indennizzo per le ampie superfici espropriate, basate sullo scambio di terreni edificabili, dopo cinque anni sono andate in vacca e ora ci ritroviamo a dovere pagare quei terreni cash e il proprietario ci ha fatto causa perché ritiene la proposta del comune insufficiente.
Se vinciamo la causa pagheremo comunque una somma importante, se la perdiamo diventerà stratosferica, per un’opera che il sindaco e toratora ritengono necessaria e ben fatta, ma sulla quale spero si possa ancora esprimere un parere diverso (visti anche i costi che si tira dietro).

Avanzo di gestione: un’amministrazione pubblica non è un ente privato che deve produrre utili. Deve produrre servizi per la collettività ed è bene che non si indebiti al di sopra delle proprie capacità e che non paghi le sue spese correnti con partite straordinarie e con la vendita di risorse finite, come il territorio (cosa che Carpi, seppur in misura minore di altri comuni, ha comunque fatto e continua a fare).
Detto questo in situazione di crisi 900.000€ (o almeno una parte di questi, una volta rimpinguate in modo ragionevole le riserve, diciamo con un terzo) anziché messi da parte anche tagliando redditi da lavoro (quelli bassi,mica le indennità ad personam o i premi per i dirigenti…), potevano essere meglio spesi se si evitavano quei tagli, se se ne destinavano parte ad integrare il fondo sociale per l’affitto, che nel 2010 agli aventi diritto ha elargito l’elemosina di 100€ a fronte di spese di migliaia di euro per l’affitto, o all’acquisto di qualche appartamento sfitto sul mercato da destinare a ERP, oppure se si investivano in investimenti produttivi come le rinnovabili (fin che c’erano), o di efficientamento energetico per le strutture del comune per far calare la spesa corrente per energia.
Una scelta diversa insomma, niente di più di questo.

Per quanto riguarda Parma, ricordo che i voti non si rubano, si vincono o si perdono. Chi li perde farebbe bene a farsi delle domande, anziché fare delle accuse (a vanvera).

Anonimo ha detto...

Oppure magari non sapendo bene quali saranno i flussi di cassa per gli esercizi a venire è bene accantonare una somma del genere, anziche parcellizzarli in mille rivoli o, peggio, usarli fino all'ultimo cent per qualcosa che si avvicina alla teoria dell'assunzione clientelare...

Lorenzo Paluan ha detto...

Per punti: tre o quattro proposte in alternativa sono un po' meno di 1000 rivoli, avremmo voluto vedere un flusso di cassa costante da certi tipi di investimento, sul fatto che i lavoratori in appalto (o parlavi dei fondi sociali pe rl'affitto?) siano assunti in modo clientelare, mi pare che certe cagate anonime dovrebbero perlomeno essere suffragate dalla citazione almeno vaga di qualche fatto...

Anonimo ha detto...

Lei Paluan è un maleducato. Impari l'educazione, cagate lo dice a sua madre. Io non mi sono mai permesso di risponderle così, e le assicuro che di motivi ne avrei avuti, viste tutte le amenità che scrive tipiche dell'ideologia(?) di un grillino-rifondarolo-anzi nessuno dei 2.
Le consiglio vivamente di cercare di guarire dalla sindrome dell'ultimo messaggio, cresca e provi a capire che anche se non si ha l'ultima parola sempre e comunque (e anche se si evita di fare battute idiote ricorrenti...) ci si riesce a far ascoltare lo stesso.

Lorenzo Paluan ha detto...

Francamente non sento particolari obblighi di buona creanza rispetto ad un anonimo che allude a comportamenti clientelari di chichessia (nel caso specifico sarebbero nei confronti dell'amministrrazione di questo comune, peraltro...) senza portare alcun elemento di fatto.
Prenditi la responsabilità di quello che dici prima di dare lezioni di buona educazione.

toratora ha detto...

Se si parla di internalizzazione di servizi da parte del Comune, e’ perche’ quest’ultimo ha individuato al suo interno figure sostanzialmente in esubero e pertanto dirottabili in quei settori.
Ora, non ritengo sia di sinistra difendere l’allocazione di risorse pubbliche per il mantenimento di livelli occupazionali sovradimensionati rispetto alle effettive esigenze, credo piuttosto si tratti, e qui concordo con quanto e’ stato scritto da qualcuno, di politiche volte a generare consenso.
E’ infatti proprio la promessa di proroga di un contratto o di un appalto in scadenza che spesso genera una sorta di voto di scambio, rischio piu’ volte paventato dalla stessa Corte dei Conti.
In questo senso, mi pare che il Comune dia un esempio di buona e trasparente gestione della cosa pubblica, cosi’ come credo che l’avanzo di gestione (che sicuramente non sara’ impiegato, come fanno i privati, per arricchire i vertici) sia un segnale molto positivo, visti i disastri che si verificano anche a poche decine di chilometri da noi (senza bisogno di andare in Sicilia).
Resto inoltre convinto che le forze politiche che hanno una visione esclusivamente di opposizione i voti li “sottraggono” attraverso campagne elettorali demagogiche in quanto sganciate dal peso delle responsabilità.
E le domande, quando ti ritrovi con il 7-8% di voti, un consigliere o due e 700 milioni di euro di debiti, era meglio porsele prima…

Anonimo ha detto...

Lei Paluan oltre ad essere maleducato ed a farsene vanto (ricordi che dietro ad un commento c'è sempre una persona, appartenente alla razza umana...), esattamente come il suo padrone comico-politico (pardon, ex-padrone, dimenticavo che lei è un one-man-show), è anche dislessico. Io non alludevo affatto alla giunta quando parlavo di "qualcosa che si avvicina alla teoria dell'assunzione clientelare". Mi riferivo alla sua proposta di spendere ogni cent che il Comune può avere in cassa per assumere personale. Per fortuna il buon toratora si sa esprimere meglio di me: l'espressione giusta era "politiche volte a generare consenso".

Uno che si sente obbligato alla buona creanza con chiunque a prescindere.

Lorenzo Paluan ha detto...

Oh anonimo, se tu usi “che genera consenso” al posto di “clientelare”, mi pare il minimo che qualcuno fraintenda (tanto più se poi confondi tre proposte con “mille rivoli” e “destinare una ragionevole somma a riserva” a “spendere fino all’ultimo cent”.)
Se ti diverti a stravolgere il pensiero altrui per gusto polemico e dando del “clientelare” a vanvera (pratica moralmente inaccettabile, quindi un insulto), io non ho nessuna remora a mandarti a stendere.
Se vuoi rispetto, mostra rispetto (in primis verso gli affetti di dislessia).

Con toratora almeno una cosa è chiara: siamo in disaccordo sul fatto che un’organizzazione pubblica, in periodo di crisi, non debba mettere in atto quegli strumenti di tutela dell’occupazione che però lei stessa richiede ad ogni piè sospinto agli operatori privati.
Se per voi è giusto trattare i lavoratori in appalto come usa e getta, pèr noi no.
Nello specifico, il taglio dello stipendio dei lavoratori della Loria con la chiusura del lunedì corrisponde al 10% delle indennità extrastipendio dei dirigenti, più o meno al 3% dellavanzo di bilancio o al 25% del reddito che poteva generare un investimento sul fotovoltaico delle dimensioni che avevamo proposto, fatto quando si poteva farlo, anziché star lì cincischiare per 6 anni sul conto energia.
Se il dire queste cose, davanti a 17 lavoratori (sai ch massa di voti in palio…) è demagogia, beh, meglio demagogo che cinico.

Sulle divisioni a sinistra: il meccanismo nelle amministrative a doppio turno, consente di far emergere le differenti opzioni senza bisogno di compromessi,l altrimenti è veramente poco credibile fare alleanze che mettono insieme chi è favorevole alla privatizzazione dei servizi con chi non lo è, chi è favorevole agli inceneritori con chi non lo è, chi è favorevole alla precarizzazione dei posti di lavoro con le esternalizzazioni con chi non lo è.
Se la sinistra divisa perde al primo turno, vuol dire che avrebbe perso comunque, perché la destra passa il 50%, se perde al secondo, vuol dire che le ammucchiate di sigle nell’ipocrisia dei programmi non convincono.

Per le politiche invece, dopo l’ubriacatura da maggioritario del PD (non eravate voi il partito dell’autosufficienza?) e dopo tre sconfitte davanti a Berlusconi, senza che queste abbiamo mai portato ad un reale ricambio di ceto politico, mi pare logico attribuire la causa di ogni disastro alle divisioni a sinistra o meglio ancora ad un movimento di demagoghi che manco esisteva fino all’anno scorso. Non fa una grinza.

Anonimo ha detto...

Paluan, solo per capire: ma tu li hai montati i pannelli fotovoltaici a casa tua?

Lorenzo Paluan ha detto...

Vivo in affitto e ancora non so per quanto resterò dove sono. Quando diventerò padrone di casa mia, se il governo non avrà definitivamente ammazzato il settore, è una delle cose che intendo fare appena sistemato.
E tu?

Simone Martini ha detto...

Io l'altro giorno son passato lì dietro a cibeno per andare verso via griduzza, in bici... di lavori per la viabilità ne son stati fatti... oh' ma micca una pista ciclabile...........
che poi bastava un striscia in più, neanche ci fosse da inventare chi sa cosa. E dire che l'assessore ai lavori pubblici è anche il fondatore dei verdi. Ma se è verde lui io cosa sono...

Anonimo ha detto...

Io penso sia ancora un investimento sbagliato, quindi non li monto. Ci sono troppi speculatori nel settore. Quando usciranno pannelli più efficienti, ne riparleremo.

Ma soprattutto diffido da quelli come te che dicono agli altri cosa fare, ma poi non lo fanno.

Anonimo ha detto...

capisco paluan xkè vivi ancora in affitto...se stai sempre su carpizeronove a pettinar bambole, ma tu quando lavori.?

stefy

Lorenzo Paluan ha detto...

Avevo intuito che la domanda era puramente provocatoria (e francamente meschina nel mischiare condizioni personali e attività amministrative), ma proprio perchè non ho nulla da nascondere e credo di parlare di investimenti per l'amministrazione pubblica cercando di portare elementi reali al dibattito ti ho risposto e continuo a rispondere.
Starà a chi legge vedere s ela cosa è utile o meno.

Quindi cominciamo con il dire che anche il comune ha fatto giustamente fior di inziative per invitare i privati a installare impianti fotovoltaici, ma fino ad oggi non lo ha fatto direttamente, se proprio è questo il livello di ragionamento che vuoi tenere, e aggiungiamo anche che in un commento fatto sull'avanzo di bilancio, la questione energetica era solo uno degli elementi citati, ma vedo che andate a sbattere ttti lì, quindi procediamo.

Facendo finta che ti interessi veramente un confronto di merito ti aggiungo questa considerazione: nella proposta approvata all'unanimità l'anno scorso dal consiglio comunale per "noleggiare" i tetti ad invesitori privati che avessero voluto investire sul fotovoltaico, garantendo al comune parte dei ricavi del conto energia senza fare investienti diretti, era implicitamente compresa la possibilità che, come è stato fatto in altri comuni, gli mpianti venissero acquistati da gruppi di cittadini interessati e che non possono investire direttamente in questa forma di energia per i motivi più diversi, che possono essere come i miei (e se non capisci che esistono diverse condizioni di opportunità per un investimento del genere a seconda del fatto che si investa su un bene proprio o un bene di altri direi che sei come minimo poco oggettivo nel tuo argomentare) o magari per il semplice fatto che vivono in condominio e la maggioranza dei condomini potrebbe non essere d'accordo, o un'altra miriade di fattori che devono essere valutati razionalmente prima di fare un investimento (dall'orientamento dei tetti delle aboitazioni in giù), e non sulla bse di una misera boutade come la tua.
Il comune non ci mette una lira ma ci guadagna, tanti piccoli soggetti privati associati mettono insieme piccole quote per un progetto produttivo, con ricadute positive per l'economia locale e amico dell'ambiente e in grado di avere un onesto ritorno economico, diffuso fra tanti soggetti e non concentrato su un unico operatore.
Tutto questo si poteva fare all'epoca dell'approvazione dell'odg (ribadisco, all'unanimità), non è stato fatto e ora tutto è più incerto perchè il governo ha fatto un decreto criminale che uccide ogni possibilità di programmazione nel settore.
Ritengo che questi siano elementi oggettivi di valutazione (sia delle attività del comune che di quelle del governo) e ognuno farà le sue, ma almeno non parliamo di aria fritta.
Detto questo, vedi tu se passare alle questioni private su un dibattito circa scelte dell'amministrazione pubblica ti pare un modo civile di condurre una discussione (ovviamente mantenendosi sempre nell'anonimato, mi raccomando).
E poi dicono che uno passa agli insulti...

Lorenzo Paluan ha detto...

Per Stefy: Il mio lavoro comprende lunghe trasferte in treno (durante le quali ho scritto tutti i commenti di ieri, ad esempio) e notevole elasticità d'orario e fin che mi son preso l'impegno di rappresentare una coalizione in consiglio comunale, credo che usare tutti gli strumenti di comunicazione a disposizione sia importante e anche doveroso..
Detto questo, vi chiederei cortesemente di riportare il dibattito sui temi a cui è dedicato questo blog (che se non vi perdeste in questioni personali sarebbe anche uno strumento per sani confronti a viso aperto di opinioni differenti), che magari le mie scelte di vita non sono argomento di interesse collettivo, spero.

Anonimo ha detto...

Ribasdisco, e non c'è nulla di meschino in questo: diffido da quelli come te che dicono agli altri cosa fare, ma poi non lo fanno.

Trovo meschino - quello sì - il commento di chi dice che non hai casa perché non lavori.

Al max si poteva sottolineare che tu non paghi l'ICI, quindi anche in questo caso fai presto a dire agli altri che devono pagarla. Poi ci dirai "è giusto pagarla perché così il Comune fa le opere bla bla bla" ma intanto tu non la paghi. Tiè.

Anonimo ha detto...

Ma è ancora il blog "Carpizeronove" o è diventato "Dagli, sempre e comunque, a chi non siede tra la maggioranza" ?
Va be' che la psiche è influenzata dalla primavera, ma non si sta sbroccando un po' troppo?

The carpsan

toratora ha detto...

E’ oggettivo che il Comune abbia messo in atto quegli strumenti di tutela dell’occupazione di cui parla, sig. Paluan, dal momento che, stante l’impossibilita’ della cooperativa a riallocare le risorse impiegate, l’appalto relativo alla Biblioteca Loria e’ stato prorogato fino (mi pare, non sono sicuro del mese) a marzo 2012.
Ma nella sua foga demagogica lei tralascia questo dettaglio e va di frusta contro gli amministratori locali colpevoli di tritare dipendenti come carne da macello e magari, perché no, ridere e godere nel farlo da quei cinici e insensibili che sono.
Vede sig. Paluan, la differenza tra me e’ lei c’e’ eccome, e si fonda sull’adesione ad un modo di fare politica basato sulle responsabilità anziché sugli slogan.
Mi permetta un consiglio: non perda tempo a far conti e acrobazie algebriche per dimostrare l’indimostrabile, e cioe’ che la sua attivita’ politica antiPDcentrica non aiuterebbe la destra (anche perche’ cio’non fa altro che palesare quanto lei stesso avverta il peso di questa macroscopica anomalia), si adoperi piuttosto affinche’ quest’ultima, la destra intendo, becera ed estremista com’e’, venga arginata e battuta alle prossime consultazioni elettorali, locali o nazionali che siano…questo si’ che non farebbe una grinza!

Anonimo ha detto...

..ben detto toratora..!!
non vi basta aver affondato il governo Prodi e aver dato il Paese a Berlusconi, quanto vi ha pagato..!!!!

Baracchi S.

Lorenzo Paluan ha detto...

Toratora, sono talmente antipd centrico che all'ultimo consiglio comunale ho votato quattro volte su quattro con il PD e la prima iniziativa di campagna elettorale che facemmo nel 2009 fu quella di invitare un assessore di una giunta PD, veda un po' lei.

Resto dell'avviso che ogni provvedimento vada valutato per quello che è e credo che questo spazio sia stato messo a disposizione di tutti proprio per poterne parlare.
Nello specifico, visti i numeri, io credo che "lo sforzo", come lei lo chiama, fatto dal comune (che comunque nel 2010 aveva già tagliato l'appalto rispetto al 2009. Ma lei ci ha mai parlato con i lavoratori della Loria?) debba e possa proseguire.
Lei ritiene di no.
Abbiamo opinioni diverse.
Amen.
Evidentemente abbiamo anche opinioni diverse sul perchè da 20 anni ci ciucciamo un regime da berlusconismo imperante e di chi siano le responsabilità di questa situazione, ma riusciamo almeno a dirci che rispetto a singoli atti e provvedimenti possono esserci opinioni diverse e modi diversi di provvedere e ad accettare l'esistenza di queste divrsità, senza ogni volta dover scomodare la connivenza "con il capo dello schieramento avversario"?

Secondo me sarebbe utile anche per la maggioranza di Carpi (che infatti, fortunatamente, non sempre ragiona come ragiona lei).

Per l'anonimo delle 13.27: scusa, non avevo capito con chi stavo parlando. Mi fermo qui.

Per il signor o la signora Baracchi: non ci pagano mai quanto quello che danno ai deputati del PD o dell'IDV per garantirgli alcune assenze strategiche sui voti che contano, se proprio è questo il livello del dibattito a cui vuole scendere.

Sul "voi" che avete fatto cadere Prodi, ricordo che il primo governo Prodi cadde quando D'alema ebbe in tasca la scissione del PRC per poter partecipare alla missione di guerra in Kossovo, il secondo governo Prodi cadde quando l'UDEUR e altri eletti nella fila della mmargherita (da cui nasce il PD) gli facero le scarpe nel 2008.

Io non votai per rifondazione nel 94 (votavo per il PDS), non votai per la margherita nel 2006 (votai IDV alla Camera e Arcobaleno al Senato), quindi non so a cosa si riferisce con quel "voi".

Da allora, oltre al mio, le coalizioni di centrosinistra hanno perso qualche altro voto, ma ovviamente non per loro responsabilità.

Continuate così che andate bene e ci teniamo Berlusca per altri 20 anni.
Meno male che a giugno abbiamo almeno la possibilità di levarci di dosso 4 provvedimenti del suo governo sbagliati (possibilità che se fosse stato per il PD non ci sarebbe stata).

Anonimo ha detto...

Io ritengo che il PD dovrebbe iniziare a interrogarsi sul perchè si è creata una condizione in cui vi sono migliaia di persone che si rivolgono al movimento 5 stelle. Guardate, a me alcune idee di Grillo e dei grillini mi piacciono, altre sono talmente tanto stupide che non valgono neppure la carta (o i byte) su cui sono scritte.
Però devo notare, con rammarico, che il PD non è in grado di recepire le potenzialità di molte delle idee del movimento. Così come non è più in grado di soddisfare le esigenze di una buona parte di elettori, che sarebbero di centro sinistra, che non hanno 50-60-70-80-90 anni e che non sono cresciuti a gnocco fritto e lambrusco alle feste dell'unità.
Su questo si che c'è da meditare. Se ci sono delle colpe, qui, non sono certo del movimento, che fa il suo lavoro e lo fa bene (a prescindere dalla validità delle idee, sia chiaro).
Andrea

novigiudiforma ha detto...

Non è mai stata un mistero la mia ammirazione nei confronti di Paluan, per via della sua preparazione. Invidiabile, a volte. Però da qui a pensare che io sia un " CINQUESTELLATO " o un "COMPAGNO" ce ne corre. Come non credo si possa dare del FAVORITORE del CENTRO-DESTRA a Paluan, perchè fa SEMPLICEMENTE NOTARE che il bilancio di Carpi si ritrova con un avanzo di 900.000 euro. Poi se a suo avviso " ghè quel cà tàcca" , potrà ben scriverlo o no ? Ecco, mi è toccato essere pure d'accordo con uno che sul suo blog ha la Falce e il Martello... "Toratora", hai mai pensato che IN DEMOCRAZIA c'è gente che VOTA CENTRO DESTRA, non perché sia " SBAGLIATA " ? E come mai tanta gente del PD ha la Nausea ? Sono CATTIVONI costoro ? E se io ce l’avessi a morte con questa sinistra LAICISTA ? Io come tesserato PDL 79146 mi chiedo ( e chiedo ) conto delle ragioni della mia appartenenza politica. Ad esempio, sto nel Centro Destra, perché li, alla FAMIGLIA ci TENGONO DAVVERO ! Infatti alcuni di loro ne hanno PIU’ DI UNA ! ( P.s.: si colga l’ironia, lo sottolineo perché a sinistra, non sanno cos’è..) . Fra un pocco sarà scritto ... " ECCO! PALUAN Piace ai BERLUSCONIANI! " ... Caro Paluan, perché non posti qualcosa anche sul mio, di blog ? Magari sulle TDA, in cui non ti vogliono ... Cosi con tutti 'sti commenti, si prende una di quelle vivacizzate ... Ti Lascio Mettere anche i LOGHI ( falci, martelli, stelline ...) .. TORATORA però LO CENSURO. Perché cosi, potrei essere DEMOCRATICO come lui.

Davide Boldrin
novigiudfoirma.blogspot.com

Simone Martini ha detto...

toratora ma lei chi è, come si chiama?

Toratora ha detto...

Appunto, Dio li fa...(con tutta l'ironia del caso, ci mancherebbe)

Anonimo ha detto...

" nel 2006 (votai IDV alla Camera e Arcobaleno al Senato)"

Post esemplificativo del livello di informazione di un grillino.
Nel 2006 non vi era alcun arcobaleno nel cielo, quello sarebbe arrivato solamente 2 anni dopo, alla fine del temporale chiamato "Prodi bis".

Lorenzo Paluan ha detto...

No, direi solo che è esemplifictivo di quanto sei malmesso ad argomenti (mi veniva da dire pirla ma mi sono trattenuto): dai un'occhiata alle liste presentate al senato nel 2006, la lista che univa verdi e comunisti aveva l'arcobaleno nel simbolo, l'ho chiamata così per abbreviare.
Due anni dopo si presenta la Sinistra Arcobaleno. Santa pazienza, ma ce n'è di gente che si diverte con poco eh!?

Anonimo ha detto...

Caro Paluan, il pirla (a proposito di educazione...) le ha già fatto imparare chi fece cadere il Prodi bis, concetto che adesso si premura di scrivere con peraltro malcelata saccenza.
Lo stesso pirla le ha appena insegnato un'altra cosa, quindi se proprio l'educazione non la vuole imparare provi almeno con l'umiltà.

Lorenzo Paluan ha detto...

E io che pensavo che avresti apprezzato lo sforzo.
Allora sei pure ingeneroso.

Comunque vedrò di farmi una ragione del fatto che non riuscirò mai a passare l'esame di storia della partitocrazia italiana, avendo dimenticato che Dini e Bordon erano stati eletti al senato con la margherita e non con il simbolo unico che era stato presentato alla camera da DS e margherita nelle stesse elezioni del 2006. Questo sì che è grave.
(Comunque hai verificato? Il simbolo dell'arcobaleno nel 2006 c'era, quindi confermo tutto quanto detto sopra).
Non hai ancora imparato a presentarti da persona civile e pretendi di dare lezioni di bon ton? Ma va là...(e anche qui mi sono ampiamente trattenuto, con tutta l'ironia del caso come direbbe toratora)

Carpizeronove ha detto...

Mi pare che si stia davvero esagerando. L'ultimo commento di Stefy (noto che quando l'anonimo si mezzo-firma tende ad fingersi sempre una donna...) tirava in ballo anche moglie e figli.
Sapete che ho sempre difeso i commenti anonimi anche quando questo è costato la perdita di interventi importanti (come quelli di Taurasi) sul blog.
Ho sempre voluto dare a tutti la possibilità di dire la loro anche se da posizioni scomode.
Però non costringetemi a difendere l'indifendibile.

Carpizeronove ha detto...

Un'altra cosa.
Sento dire sempre più spesso che carpizeronove è il blog di Paluan, che ci scrive solo Paluan, etc. etc.
Paluan ha il suo blog.
Se dovete fare lunghe (spesso poco utili, spesso poco interessanti) discussioni con lui perché non le fate là?

Anna Sovi Giurati ha detto...

Il consigliere Paluan da ciò che leggo è decisamente grafomane (non è una critica, buon per lui e per chi ha voglia di seguirlo) e sono decisamente sgradevoli i commenti che riguardano gli aspetti personali (se poi sono anonimi e non identificabili...). Io stimo Paluan, però vedo solo commenti o post che riprendono suoi comunicati (e non ho bisogno di cercarli qui, vado sul suo blog). Ma il resto della politica carpigiana non dice o non fa nulla? Ogni tanto vado sui siti dei partiti e dei politici locali (dai consiglieri alla deputata carpigiana) e invece leggo diversi interventi che mi paiono interessanti (sia che riguardino gli aspetti locali, che quelli nazionali). Seguo anche il servizio di mailforyou di carpidiem. Qualche settimana fa carpizeronove è stato criticato perché riprendeva i comunicati stampa del comune e del PD. Non ci sono state analoghe critiche però per quelli che riguardano l'opposizione.
Delle due l’una: o carpizeronove ha smesso di riprenderli o loro hanno smesso di mandarli. Ad ogni modo, il dibattito adesso è a senso unico. Intendevo solo dire questo con la battuta sul bicchiere mezzo vuoto fatto in un altro commento.

Posta un commento

I commenti ritenuti offensivi saranno rimossi.

Generatore automatico di risposte della Giunta


Ricaricare la pagina per avere una risposta diversa.
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

News in rete

AVVERTENZA: Le notizie raccolte in questo riquadro (e nella pagina a cui rimanda) sono estrapolate dalla rete in modo automatico utilizzando diverse chiavi di ricerca. Non tutte le notizie sono coerenti con l'argomento e non tutte sono recenti.

Cerca

I Blog dei Politici

Terre d'argine

Si è verificato un errore nel gadget

Lettori fissi