Segui carpizeronove su

Blogger Facebook FriendFeed Twitter

I Form di Carpizeronove

Le Petizioni di Carpizeronove

Si parla di...

Aggiornamenti via mail

Scrivi il tuo indirizzo mail:

Delivered by FeedBurner

Chi cerca Carpi cerca...

Si è verificato un errore nel gadget
Si è verificato un errore nel gadget
sabato 24 luglio 2010
Ricevo e pubblico:

Il segretario del PD di Carpi Davide Dalle Ave e la consigliera Deanna Bulgarelli intervengono su via Focherini

"Ribadiamo l'utilità del confronto con i residenti, convinti che verrà trovata una soluzione condivisa. Rigettiamo invece le strumentalizzazioni dell'opposizione. Come ha sottolineato l'Assessore D'Addese, l'iter per la pista ciclabile è partito nel mandato amministrativo precedente con l'approvazione del progetto definitivo di Giunta il 30 dicembre 2008 ed è stato trattato anche nell'ambito di una seduta di Seconda commissione congiunta con la Consulta ambiente. Nel corso del mandato attuale il tema è stato affrontato nel corso dell'assestamento di bilancio in Prima Commissione e successivamente in consiglio comunale e anche i consiglieri di opposizione sapevano che su via Focherini sarebbe transitata la pista ciclabile, ma si sono limitati ad approfondire la questione del sottopasso e del rapporto con le ferrovie. Come ha fatto qualche consigliere neo-eletto, anche il consigliere Paluan poteva documentarsi e chiedere di vedere il tracciato in modo più approfondito. Perciò rigettiamo l'accusa di scorrettezza istituzionale e auspichiamo che sia ancora possibile da parte dei consiglieri comunali di maggioranza esprimere il proprio parere"

PD Carpi

24 commenti:

Cristian Rostovi ha detto...

Dai non è comunicato reale, vero?
Anche di fronte all'evidenza dei fatti, anche dopo che dei consiglieri del Pd stesso lamentano la scarsa trasparenza di questo progetto, continuate a non ammettere il vs errore?
L'arroganza di questo comunicato è lo specchio del vostro modo di fare politica, ma vi ricordo che gli specchi sono scivolosi.....

Cristian Rostovi ha detto...

E cmq questo tentativo di spostare il problema sui tempi e sul fatto che le opposizioni abbiano o meno sollevato il problema è stucchevole..
Il punto è una solo, tagliare i 42 alberi di viale foccherini è uno schifo e le alternative sono solo 2 tornare indietro ammettendo il vostro errore o perseverare nello stesso

Anonimo ha detto...

@Cristian
L'importante è ora il confronto con gli abitanti del Viale, non trovi?

Anonimo ha detto...

Rostovi mi spiace ma di alternative ce ne possono essere tante altre, e non solo quelle che lei dice, fare un percorso diverso, farlo sempre in via focherini ma in modo diverso, ecc. ecc.
Quindi non si scandalizzi o si stupisca.
Le dirò pure che io sono uno che ritiene che 42 piante possano essere tagliate, se alla fine di fa una pista ciclabile e se ne vengono piantate in città altre centinaia.
Mi perdonerà farle rilevare che battaglie di questo tipo da consiglieri del PDL, che sono per il nucleare, che hanno depenalizzato i reati ambientali e fatto un "archeocondono" è sinceramente stucchevole.

Buona giornata
Un cittadino che gira in bici

Anonimo ha detto...

...le DONNE e gli UOMINI del PARTITO DEMOCRTATICO ispirano il proprio STILE POLITICO all'ONESTA' e alla SOBRIETA'. Mantengono con i cittadini un rapporto corretto, senza limitarsi alle scadenze elettorali, non abusano della loro autorità o carica istituzionale per trarne privilegi; rifiutano una gestione oligarchica o clientelare del potere, logiche di scambio o pressioni indebite...

La FORZA e la CREDIBILITA' del PARTITO DEMOCRATICO stanno nello STATUTO, nel MANIFESTO dei VALORI e nel CODICE ETICO che questo GRANDE e NUOVO PARTITO si è dato e a cui tutti all'interno del Partito, dal Segretario Nazionale fino all'ultimo degli iscritti, devono sottostare e rispettare.

Questa è la DIGNITA' di questo NUOVO PARTITO !

Roberto Arletti

Anonimo ha detto...

Caro Roberto svegliati: etica e crediblita' hanno da tempo lasciato quei lidi. Favori, clientele arroganze e abusi sono qui, come negli altri partiti. Forse rimpiangi altri sindaci: Losi, Campedelli (Onorio) ....Ma erano altri tempi in cui le idealita' supplivano alla mancanza di qualche congiuntivo ma ci facevano sentire gruppo, comunita'. La mediazione sulle troppe anime di questo partito l'hanno svuotato: difficile riconoscersi nella linea e nelle persone. Io sono tra i molti delusi e, credimi, non basta uno statuto a creare dignita'. Riporto queste tue parole: ....rifiutano una gestione oligarchica o clientelare del potere, logiche di scambio o pressioni indebite...
Se sarai in grado di leggere la politica locale ne rimmarrai molto deluso.

Andrea C.

Simone Martini ha detto...

Se permette Arletti... 40'000'000 di euro di debiti, 600 famiglie in lista di attesa per un alloggio, un rapporto terreni produttivi/ab oltre il limite (e si continuano a costruire strade e palazzi), trasferimenti che non aggiungono servizi, ma anzi aumentano il debito, in un momento di crisi che potrebbe durare ancora decenni... non dico che sia l'onestà a mancarvi, ma la sobrietà come la chiama lei, quella sì.

Cristian Rostovi ha detto...

@ Cittadino che gira in bici: Lei dice che ci sono anche altre alternative ma si riferisce ad eventuali modifiche del progetto e su questo concordo, ma perchè una di queste alternative si possa realizzare bisogna che il Pd ammetta l'errore e torni indietro... ecco il senso delle mie solo 2 alternative.
Per quanto riguarda la seconda parte del suo discorso, io sono nuclearista e non ho problemi ad ammetterlo ma non credo che questo mi impedisca di potermi esprimere su di una questione come questa.
In questo caso non si sta discutendo di massimi sistemi, non ci si sta chiedendo se sia possibile o meno tagliare 42 alberi in assoluto.
Si sta discutendo di un progetto ben definito, progetto nel quale il taglio dei 42 alberi è assolutamente inutile per la realizzazione di una buona pista ciclabile.
@Anonimo: sicuramente il confronto con gli abitanti è importantissimo e spero che l'incontro di mercoledì sia utile, ma mi piacerebbe che questi incontri ci si abituasse a farli prima e non dopo aver deciso.

Anonimo ha detto...

Qualcuno potrebbe spiegarmi, a me che abito in via Focherini, come fa l'ombra di un albero piantato a Fossoli a rinfrescare la mia strada, e come fa quell'albero piantato a Fossoli a ridurre i livelli di inquinamento nella mia via?

Amerigo

Anonimo ha detto...

in via Focherini non abita nessun Amerigo...basta verificare su paginebianche

Anonimo ha detto...

piena solidarietà, vicinanza e stima a Roberto Arletti.

Beppe e Sabry
iscritti PD

Anonimo ha detto...

Su paginebianche non ci sono tutti i residenti in una via, ma solo gli intestatari dei telefoni fissi

Scommetto che questa cavolata l'ha scritta uno del Pd, ma non del gruppo degli Arletti

Amerigo

Anonimo ha detto...

bene, finalmente allora conoscerò Amerigo (scommetto che è del PDL, ma non è del gruppo degli Andreoli). E' un po' che mi chiedevo chi fosse. Ci vediamo davanti al comune all'incontro coi residenti del 28.

Marmotta che incarta la cioccolata ha detto...

Caro Amerigo, sono la Marmotta che incarta la cioccolata, abito anch'io a Carpi, insieme alla Mucca Lilla, al cavallo goloso e al delfino curioso e vorrei rispondere alle sue precedenti domande.
Premetto che in quanto Marmotta conosco poco l'italiano e so appena leggere e scrivere ma nonostante questo ho potuto capire che il progetto, attualmente, prevede che gli alberi di via Focherini vengano non semplicemente rimossi ma bensì *sostituiti* da altri con impianto radicale meno invasivo (perchè il marciapiede di via Focherini ha dei problemi in ogni caso, pista ciclabile o meno), che verranno piantati nello stesso posto, e quindi non a Fossoli.
Inoltre ho capito anche che siccome gli alberi nuovi saranno più piccoli e avranno bisogno di tempo per crescere il progetto prevede anche la piantumazione di altre piante, nel territorio di Carpi, in modo da compensare il bilancio di CO2 non solo degli alberi già adulti che verranno sostituiti ma anche di tutti i lavori che la creazione della pista ciclabile richiede.
Sempre in quanto Marmotta non ho mai visto il mare ma credo che lei, in qualità di esperto navigatore, saprà che sul pianeta Terra esiste un fenomeno chiamato "vento" che fa si che l'aria (e i suoi inquinanti) si possano spostare anche di svariati chilometri. Credo che questa piccola considerazione sia sufficiente per capire che, in ogni caso, anche se non è questo, un albero piantato a Fossoli riduce *anche* l'inquinamento di via Focherini.
Detto questo, mi piacerebbe vedere dalle persone e dagli "alias" che scrivono su questo blog un minimo di ragionamento costruttivo.
E' indubbio che una pista ciclabile in più non può che essere un fatto positivo per Carpi e per la mobilità sostenibile in generale; è stato presentato un progetto, questo non piace, l'amministrazione ha subito convococato un incontro con i cittadini contrari per ridiscutere la questione, mi sembra che i termini per poter parlare di "partecipazione" e di "assunzione di responsabilità" ci siano tutti.
Esistono soluzioni alternative alla sostituzione degli alberi? Benissimo! Allora concentriamoci sul problema e cerchiamo di risolverlo con proposte concrete come ha provato a fare Simone, ad esempio.
Tutto il resto sono solo "chiacchiere e distintivo" degni solo di chi pensa che questa sia una ghiotta occasione per fare sterile opposizione.

PS x Rostovi: chi in cuor suo crede, che sia da lungimiranti statisti, realizzar centrali nucleari che creano in vent'anni scorie tossiche per i prossimi 10.000 (DIECIMILA) si ricordi che un buon tacer non fu mai scritto... ;)

Marco ha detto...

Due affermazioni della Marmotta non sono proprio vere:

1. "l'amministrazione ha subito convococato un incontro con i cittadini contrari per ridiscutere la questione". FALSO. L'amministrazione ha convocato i residenti di V.le Focherini. Questi non sono i cittadini contrari, non sono nemmeno rappresentanti dei cittadini contrari, non hanno maggiori diritti su quegli alberi rispetto agli altri. Il consigliere Paluan (cittadino contrario, rappresentante eltto di altri cittadini) riferisce che gli è stato negato di partecipare all'incontro.

2. "E' indubbio che una pista ciclabile in più non può che essere un fatto positivo per Carpi e per la mobilità sostenibile in generale" FALSO. Una pista ciclabile non è un fatto positivo di per se. Lo è se è fatta dove e come serve e se raggiunge lo scopo di diminuire le macchine, non gli alberi!

Anonimo ha detto...

mi sa proprio che stavolta l'Assessore Marmotta è stato squagliato e sente che ben presto verrà squoiato....

Benedetta

Anonimo ha detto...

Marco mi scuso. Essendo una Marmotta probabilmente il mio italiano è poco comprensibile.
Provo a spiegarmi un po' meglio:
1) Il marciapiede di Via Focherini presenta delle problematiche che non dipendono dalla pista ciclabile e probabilmente la scelta di farla passare di li è stata fatta proprio perchè permetteva di risolvere due problemi in un colpo solo.
Puoi facilmente verificare lo stato del marciapiede parcheggiando la tua macchina e provando a percorrere il marciapiede con i piedi, magari immaginando di spingere una carrozzina.
Non entro invece nel merito della decisione di mantenere l'incontro riservato ai residenti in quanto non conosco i ragionamenti alla base della decisione. Posso però immaginare che essendo il marciapiede di fatto prospicente alle case la prima parola relativamente alla sua manutenzione debba essere chiesta a chi lo calpesta tutti i giorni. In questo non ci vedo nulla di così scandaloso.

2) Mi sembra di aver scritto in maniera abbastanza chiara che gli alberi sarebbero stati sostituiti e non semplicemente rimossi. Inoltre ne sarebbero stati piantati *in più* per compensare il bilancio di CO2 dell'opera stessa. Il numero di alberi al termine della realizzazione sarebbe quindi superiore a quello attuale.
Hai invece assolutamente ragione per quanto riguarda il ragionamento secondo il quale la pista ciclabile serve solo se questa effettivamente riduce il numero di autovetture. Peccato che per sapere se questo effettivamente avverà è necessario prima fare la pista ciclabile e renderla utilizzabile. Oppure tu possiedi una palla di cristallo?

Benedetta: la Marmotta non ha nessun ruolo nella pubblica amministrazione. E' una persona che si è semplicemente stufata di queste polemiche vuote e sterili e a cui piace usare l'ironia. Ironia in questo caso utile per sottolineare il fatto che spesso e volentieri chi posta è sempre la stessa persona sotto vari nomi...

Marco ha detto...

Leggo tutti i commenti di questo blog. Sono costretto a farlo. Nessuno in questo blog ha mai negato che esista il problema dei marciapiedi di viale Focherini ed è inutile ripetere l'immagine straziante della mamma con la carrozzina.

Qualcuno ha però suggerito che il problema delle radici che sollevano i marciapiedi riguardi solo una piccola parte degli alberi e soprattutto, qualcuno, io non me ne intendo, ha detto che possa essere risolto senza tagliare completamente le piante. Siamo in attesa di smentite in questo senso.

Il fatto, come suggerisce Marmotta, di convocare all'incontro sul destino del viale solo i proprietari dei marciapiedi danneggiati la dice lunga sull'utilizzo che l'amministrazione intende fare di questo momento di democrazia partecipativa!

Ripeto: nessuno qui ha mai negato che esista il problema dei marciapiedi e che debba essere risolto.

Pensare però che l'unico modo di risolvere il problema sia utilizzare i fondi che vengono dati per realizzare lì una ciclabile anche se magari sarebbe meglio realizzarla altrove (ad esempio in via IV Novembre, si attendono smentite) in modo da far pagare a qualcun'altro la soluzione di un nostro problema è frutto dello stesso pensiero lungimirante che ritiene sensato vendere la nostra terra e la nostra acqua per pagare le bollette del comune.

Anonimo ha detto...

Marco utilizzare gli stessi fondi per risolvere due problemi in uno è frutto dello stesso pensiero lungimirante che quando pulisci i vetri ti fa partire dall'alto invece che dal basso.
Serve semplicemente per fare le cose con la minima spesa e la massima resa e a volte viene anche chiamato "efficienza".
Per quanto riguarda le tecniche alternative sono invece d'accordo!
Io stesso in questi giorni ho fatto delle ricerche e ho visto che forse sarebbe possibile, utilizzando dei particolari materiali edili in grado di rilasciare in maniera controllata una specie di veleno che inibisce la formazione di radici nelle vicinanze, interventire segando solo le radici superficiali e rifacendo il manto del marciapiede. Bisogna però valutarne la fattibilità (le radici superficiali sono già molto estese) e i costi ma so che questa ipotesi potrebbe essere presa in considerazione.
Per quanto riguarda via IV novembre, ho provato a fare il percorso in bici e questo inevitabilmente aumenterebbe i costi perchè renderebbe necessario fare un pezzo di ciclabile anche su via Nicolo Biondo o su via Carducci. Uscendo da Via Focherini invece è sufficiente fare due attraversamenti e poi ci si ricongiunge con la ciclabile già esistente che poi incrocia via Matteotti.
L'altra proposta che era girata riguarda il senso unico ma questa lascerebbe il marciapiede così com'è e quindi non risolverebbe comunque il problema.
Io personalmente spero che il progetto venga diviso in due tranche e che ci si prenda tutto il tempo per realizzare la seconda parte, quella di via Focherini, nel migliore e più condiviso dei modi.
Ecco, se mi permetti l'ardire, credo che ragionare su queste considerazioni sia il modo migliore di ridare dignità a questa discussione. Le precedenti polemiche su chi sia stato più o meno cattivo o più o meno bravo mi sembrano solo inutili e vuote e raggiungono il solo scopo di metterci l'uno contro l'altro in una battaglia inconcludente.

Torno infine velocemente sull'incontro "riservato".
Sono stati gli stessi residenti della via ad unirsi in una sorta di comitato. E' quindi normale che l'incontro sia rivolto a loro. Ribadisco, non ci trovo nulla di scandaloso nel volerli incontrare per primi magari con la serenità garantita da un incontro tecnico e non politicizzato.
Ma questa è ovviamente solo una mia opinione personale...
Saluti dalla Marmotta! ;)

Anonimo ha detto...

la sai usare bene l'ironia...dopo tutto questo casino, solo in questi giorni hai fatto delle ricerche (vedi la strizza cosa riesce a fare..)solo dopo che si è mosso mezzo mondo e sta per diventare un caso nazionale...ma non è neanche tutta colpa tua, la colpa è del "macchinista del vapore"

il lupo, oppss...la marmotta perde il pelo ma non il vizio..!!

Marmotta ha detto...

Bravo! Vedo che hai centrato in pieno lo spirito propositivo dei miei post!
Tu si che sai andare oltre al palmo del tuo naso e camminare tronfio e fiero, con la tua trave nell'occhio, senza mai fermarti a guardare la pagliuzza in quello degli altri... quale fulgido esempio di maestria che ci doni!!
Anche senza vederti già immagino la splendente scintilla dell'ingegno risplendere vacua nei tuoi occhi. Ecco la luce di chi veramente un giorno potrà proporsi come leader delle nostre anime!
Complimenti da una marmotta commossa!

Cristian Rostovi ha detto...

Che Belle queste discussioni fatte da "alias" che si divertono a dare giudizi, ironici o meno, dove possono dire tutto ed il suo contrario senza problemi visto che non nessuna sa, chi ci sia dietro.

Simone Martini ha detto...

Marmotta Power!

Anonimo ha detto...

marmotta vedo che vai in prestito di belle parole perchè ormai ne hai già sparate abbastanza di cz.. tue..
.sei proprio nato Amministratore, la città è fiera di te...

Posta un commento

I commenti ritenuti offensivi saranno rimossi.

Generatore automatico di risposte della Giunta


Ricaricare la pagina per avere una risposta diversa.
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

News in rete

AVVERTENZA: Le notizie raccolte in questo riquadro (e nella pagina a cui rimanda) sono estrapolate dalla rete in modo automatico utilizzando diverse chiavi di ricerca. Non tutte le notizie sono coerenti con l'argomento e non tutte sono recenti.

Cerca

I Blog dei Politici

Terre d'argine

Si è verificato un errore nel gadget

Lettori fissi